Close

Pubalgia e fisioterapia

Pubalgia e fisioterapia sono parole che si sentono spesso nel mondo dello sport agonistico ed amatoriale, inoltre la prima necessita della seconda per scomparire.

La pubalgia è una patologia che comincia spesso da un eccesso di attività fisica. Si genera un deficit nel controllo muscolare tra addominali ed adduttori andando incontro ad un sovraccarico.

Alcuni fattori di rischio sono lo scarso range articolare dell’anca, lo scompenso di forza tra abduttori e adduttori o la debolezza degli adduttori.

Dott Francesco Ballardin rieducazione ortopedica 15

I sintomi classici che limitano le prestazioni dell’atleta possono essere:

  • dolore alla palpazione della regione pubica;
  • dolore alla contrazione degli adduttori.

La prognosi è incerta ed il recupero varia da poche settimane a diversi mesi. Nella maggior parte dei casi si cerca di recuperare lo stato di salute con il trattamento conservativo di fisioterapia.

Il trattamento conservativo si basa su un iniziale periodo di riposo e fisioterapia che può includere elettroterapia e terapia manuale.
Successivamente si cerca di aumentare il range articolare delle anche, ridurre lo stress meccanico della sinfisi pubica e delle strutture adiacenti.
Fondamentale è il riequilibrio dei muscoli adduttori che sono essenziali per la stabilizzazione della pelvi durante la corsa gli spostamenti ed i calci.
Durante la fisioterapia si cerca inoltre il rinforzo dei muscoli stabilizzatori d’anca e la coordinazione tra addominali, adduttori ed abduttori d’anca.

pubalgia e fisioterapia

Il ritorno alla normale attività sportiva sarà progressivo in quanto gli esercizi svolti durante la fisioterapia saranno sempre più funzionali allo sport praticato.

Se cerchi una soluzione per pubalgia e fisioterapia allora contatta lo studio FV o chiamami direttamente.

Print Friendly, PDF & Email
Chat su WhatsApp whatsapp
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: